ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Spese pazze Liguria: condannati consiglieri regionali

Access to the comments Commenti
Di ANSA
In 19 accusati di peculato, spese private con soldi pubblici
In 19 accusati di peculato, spese private con soldi pubblici
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – GENOVA, 29 SET – Condannati i 19 ex consiglieri
regionali della Liguria accusati di peculato nell’ambito del
processo per le spese pazze in Regione nella legislatura
2005-2010. Il tribunale ha disposto la confisca delle somme
contestate. Per l’accusa avrebbero usato soldi pubblici, da
poche centinaia a poche migliaia di euro, per acquisti
personali: dvd, piante, caramelle, brioches, bottiglie di vino e
soggiorni in hotel con percorsi benessere.
Sono stati condannati: Michele Boffa (Pd) 19 mesi e dieci
giorni, Ezio Chiesa (Pd) 17 mesi e dieci giorni, Luigi Cola (Pd)
20 mesi, Giacomo Conti (Rifondazione)b19 mesi, Gino Garibaldi
(Forza Italia) 20 mesi, Antonino Miceli (Pd) 17 mesi e dieci
giorni, Cristina Morelli (Verdi) due anni, Luigi Morgillo (Fi)
18 mesi e dieci giorni, Minella Mosca (Pd) 14 mesi, Vincenzo
Nesci (Rifondazione) due anni, Pietro Oliva (Fi) 18 mesi e dieci
giorni, Franco Orsi (Fi) 18 mesi e dieci giorni, Gianni Plinio
(Alleanza Nazionale) 13 mesi e venti giorni, Matteo Rosso (Fi)
13 mesi, Gabriele Saldo (Fi) 16 mesi, Alessio Saso (Fi) 23 mesi,
Carlo Vasconi (Verdi) 16 mesi, Vito Vattuone (Pd) 15 mesi e
venti giorni, Moreno Veschi 13 mesi. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.