ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Padre Maccalli: 'Ho pianto ascoltando campane in festa'

'Grazie alla vostra preghiera, è stata questa la mia forza'
'Grazie alla vostra preghiera, è stata questa la mia forza'
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – MILANO, 10 OTT – “Ho pianto sentendo le campane del
Duomo di Crema”. Lo ha detto padre Gigi Maccalli, liberato due
giorni fa in Mali, nel commosso messaggio vocale inviato al
vescovo di Crema Daniele Gianotti, che ha fatto suonare le
campane a festa per la liberazione del sacerdote. Campane che
padre Maccalli ha potuto ascoltare grazie a un collegamento con
il nipote. “Vi ho pensato tutti i giorni, sapevo – ha detto padre
Maccalli – che potevo contare sulla vostra preghiera ed è stata
questa la mia forza e penso anche la chiave di questa vicenda
che mi ha tenuto per più di due anni prigioniero di Al Qaeda nel
deserto del Sahara, ma finalmente sono di nuovo libero e non ho
parole per dire a tutti il mio grazie”. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.