EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

In palazzi sotto ponte Genova case per studenti e anziani

Sono 130 appartamenti espropriati dopo il crollo del viadotto
Sono 130 appartamenti espropriati dopo il crollo del viadotto
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - GENOVA, 04 SET - Saranno destinati a un progetto di social housing, destinato a studenti ed anziani gli immobili di via Porro e via Campasso sotto il nuovo ponte di Genova che erano stati espropriati in seguito al crollo del viadotto Polcevera ma non demoliti perché non interferivano con il cantiere. Sono 130 appartamenti. Lo rende noto l'amministrazione comunale. Tre palazzi di via Porro sono all'interno dell'area del Parco del Polcevera, progetto voluto per riqualificare il quartiere. Il Comune affiderà a Spim, società partecipata, il progetto. La finalità del piano è quella di rispondere a diverse esigenze di alloggi per il social housing, che vanno da strutture per l'inclusione sociale ad alloggi a canone moderato o in vendita a prezzo convenzionato, con un valore massimo di locazione o vendita per le varie tipologie residenziali (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Proteste contro Netanyahu a Tel Aviv: tre arresti

Pro Life a Roma: "Manifestiamo a favore della vita"

Guerra a Gaza: tensione tra Israele e Hezbollah, Cuba si unisce alla causa del Sudafrica