Coronavirus: in coda a Malpensa, 'oltre due ore per tampone'

Il racconto di una coppia, con bimbo ci hanno fatto saltare fila
Il racconto di una coppia, con bimbo ci hanno fatto saltare fila
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 21 AGO - Una coda di persone all'interno dello scalo che si trasformava in serpentone fuori dalle porte scorrevoli: è la scena a cui si poteva assistere all'aeroporto milanese di Malpensa, dove i viaggiatori in arrivo dai Paesi a rischio coronavirus da ieri devono mettersi in fila per sottoporsi al tampone. "Quando siamo usciti dall'area arrivi, ci siamo trovati di fronte alcune centinaia di persone in coda, almeno cinquecento: gli addetti della Protezione civile ci hanno detto che sarebbero state necessarie circa due ore e mezza - racconta Andrea O., di Crema, proveniente assieme alla moglie e al figlio di due anni e mezzo da Minorca -. Stavamo per andare direttamente a casa, pronti a fare il tampone privatamente, ma ci hanno detto che avendo un bambino ci avrebbero fatto saltare la fila. Così è stato, in cinque minuti abbiamo fatto il tampone nel gazebo, dove c'erano circa 25 addetti al test, con le tute bianche e le visiere. E' stato facile per noi, ma molti altri boccheggiavano al caldo. Per non dire di una coppia di piemontesi, furiosi perché il tampone loro non potevano farlo a Malpensa". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Agenti Frontex dispiegati al confine tra Finlandia e Russia fino a gennaio

Grecia, Erdoğan ad Atene. Cooperazione e immigrazione al centro dello storico incontro

Giochi olimpici di Parigi: preoccupa la sicurezza