ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Noi denunceremo, Bocelli venga a Bergamo

Access to the comments Commenti
Di ANSA
'O a Brescia, cambierà idea su molte cose'
'O a Brescia, cambierà idea su molte cose'
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – BRESCIA, 28 LUG – “Che si faccia un convegno di
questo tipo in un luogo istituzionale è un ulteriore sfregio a
tutti i morti che ci sono stati e un ulteriore schiaffo a tutti
i parenti delle vittime che stanno chiedendo verità”. Così Luca
Fusco, il presidente del Comitato Noi denunceremo che ha
depositato decine di denunce in Procura a Bergamo sui decessi
durante la pandemia, interviene sulla conferenza indetta ieri al
Senato, sul tema del Covid, che ha visto la presenza di Vittorio
Sgarbi e di Matteo Salvini, oltre che di Andrea Bocelli. “Non sorprende che nessuno dei presenti al convegno di ieri
venga da Bergamo o Brescia” ha aggiunto Fusco. “Sono molto
amareggiato perché neanche 35.000 morti in 5 mesi, di cui 16.000
in Lombardia, e 11.500 nelle sole Bergamo e Brescia, sono
bastati per far sì che alcune autorità politiche prendessero
atto del problema e degli errori commessi. Vorrei invitare
Bocelli, che ho sempre apprezzato come artista, a venire a
Bergamo e Brescia quando lo vorrà. Sono certo che cambierà idea
su molte cose”. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.