ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Ditte estromesse da appalti con frode fi

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Sequestro della GdF da 3,8 milioni tra Napoli, Venezia e Ravenna
Sequestro della GdF da 3,8 milioni tra Napoli, Venezia e Ravenna
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – NAPOLI, 15 LUG – Beneficiava, illecitamente, di un
consistente risparmio di imposte e contributi e riusciva
attraverso una frode fiscale milionaria a estromettere dalle
gare d’appalto della cantieristica navale le imprese
concorrenti. E’ quanto hanno scoperto i finanzieri del Nucleo di
Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Napoli
che, al termine di una indagine coordinata della Procura hanno
sequestrato, tra le province di Napoli, Venezia e Ravenna, beni
per 3,8 milioni di euro. Destinatari del provvedimento emesso
dal Gip di Napoli sono una società, la CO.S. srl, e i relativi
prestanome e amministratori di fatto che, attraverso un sistema
fraudolento che utilizzava false fatturazioni e società
“cartiere” riuscivano a vantare un credito d’IVA poi utilizzato
per compensare le imposte e i contributi dovuti.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.