ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Cei, un telefono per sostenere famiglie

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Centinaia persone in ascolto su nuovi bisogni legati ripartenza
Centinaia persone in ascolto su nuovi bisogni legati ripartenza
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – ROMA, 26 GIU – Un numero di telefono e centinaia di
operatori sparsi in tutta Italia per ascoltare i bisogni delle
famiglie e supportarle in questa fase della ripartenza, segnata
dall’incertezza, dalle difficoltà economiche, da problematiche
legate alla disabilità. Parte mercoledì 1° luglio “Rete che
ascolta”, il progetto della Chiesa italiana che collega
attualmente 63 Consultori familiari e mette a disposizione le
competenze di 309 operatori attraverso il numero 06.81159111 e,
per le persone con disabilità, attraverso la mail
pastoraledisabili@chiesacattolica.it. Promossa dall’Ufficio
nazionale per la pastorale della famiglia, dal Servizio
nazionale per la pastorale delle persone con disabilità e dalla
Caritas Italiana, in collaborazione con la Conferenza dei
Consultori Familiari di Ispirazione Cristiana e l’Unione
Consultori Italiani Prematrimoniali e Matrimoniali, l’iniziativa
sarà “una forma di prossimità alle tante persone che, nella fase
2 e 3 della pandemia, vivono situazioni di disorientamento e
disagio”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.