ULTIM'ORA
euronews_icons_loading
Ancora proteste in Myanmar. Oltre 500 morti

Proseguono le proteste in Myanmar, prosegue la dura repressione delle forze dell'ordine. Durante le manifestazioni e le violenze - scoppiate per le strade del Paese asiatico dopo il colpo di Stato militare che ha portato all'arresto della leader Aung San Suu Kyi - sono stati uccisi oltre 500 manifestanti.

Una repressione condannata dalla comunità internazionale, ma che non cenna a placarsi, come potete vedere nel video qui sopra.