ULTIM'ORA
This content is not available in your region

In Nigeria torna l'incubo di Boko Haram. Rapite oltre 310 studentesse

euronews_icons_loading
In Nigeria torna l'incubo di Boko Haram. Rapite oltre 310 studentesse
Diritti d'autore  Ibrahim Mansur/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

La Nigeria è di nuovo sotto choc per un altro rapimento di massa condotto da un gruppo armato locale. Stavolta è stata presa di mira una scuola dello Stato di Zamfara. Oltre 317 le studentesse catturate. Gli aggressori hanno attaccato prima un campo militare e un checkpoint nelle vicinanze della scuola, impedendo così ai soldati di intervenire per bloccare il sequestro.

Nel condannare, il “disumano" rapimento , il presidente nigeriano Muhammdu Buhari ha dichiarato che il governo "non cederà all'estorsione dei miliziani che prendono di mira alunni innocenti sperando nel pagamento dei riscatti". Mentre nella regione sono state inviate squadre speciali di sicurezza, Unione Europea e Onu hanno chiesto il rilascio immediato di tutti gli ostaggi.

La condanna della comunità internazionale

Stephane Dujarric, portavoce del Segretario Generale delle Nazioni Unite, condannando quanto accaduto, ha sottolineato che i minori non devono mai subire le conseguenze dei conflitti e che le scuole dovrebbero sempre essere un posto sicuro al riparo da ogni forma di violenza.

L’Unicef ha definito il rapimento delle studentesse una grave violazione dei diritti dei bambini e un'esperienza orribile” - che potrebbe “avere effetti duraturi sulla loro salute mentale e sul loro benessere”. Intanto un gruppo di banditi, vestiti con abiti militari, ha rilasciato le 42 persone, tra cui 27 studenti e tre insegnanti, catturati la scorsa settimana nell’Ovest del Paese. A confermarlo il governatore della regione.

Questo dello Stato di Zamfara è l’ennesimo rapimento di massa in una scuola nella regione. Nell’aprile del 2014 276 ragazze furono prelevate dai miliziani di Boko Haram dalla scuola di Chibok, nello stato di Borno. Negli ultimi mesi i rapimenti di studenti sono aumentati. A dicembre, più di 300 sono stati rapiti a Kankara, nello Stato settentrionale di Katsina.