ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Francia, ancora manifestazioni contro la "legge liberticida"

euronews_icons_loading
Francia, ancora manifestazioni contro la "legge liberticida"
Diritti d'autore  Christophe Ena/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

Nonostante la pandemia, ancora un sabato di manifestazioni in Francia in opposizione al controverso progetto di legge sulla sicurezza voluto dal governo e contestato da ampi settori della società civile che lo bollano come liberticida.

Oltre che a Parigi migliaia di persone hanno manifestato in tutte le grandi città del paese. A Lilla chi è sceso in piazza non esita a definire la legge repressiva, dato che impedirebbe a cittadini e giornalisti di documentare le azioni della polizia.

Frederic è un militante del partito comunista: "Anche se non siamo in molti oggi ci sarà una manifestazione più importante il prossimo 4 febbraio. E ci dovremo essere, dobbiamo dimostrare che su questo fronte ci siamo".

Gli fa eco Christophe Denizot, segretario generale per i trasporti del sindacato SUD Solidaires: "Abbiamo buone speranze di farcela. Rischiamo di perdere molte libertà".

A Parigi, dopo una protesta del tutto pacifica, un lancio di oggetti ha causato la reazione delle forze di polizia, che sono intervenute con gli idranti.

Vincent Lanier, segretario del sindacato nazionale dei giornalisti ha assicurato che la mobilitazione continuerà almeno fino al passaggio del testo in Senato, previsto per il mese di marzo.