ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Le Canarie sono il nuovo approdo dei flussi migratori dall'Africa

euronews_icons_loading
Le Canarie sono il nuovo approdo dei flussi migratori dall'Africa
Diritti d'autore  Javier Bauluz/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

Come incentivare i migranti in fuga dall'Africa a tornare a casa per soldi. La visita della ministra degli esteri spagnola Arantxa Gonzalez Laya in Senegal è l'ennesima offensiva di charme di un Paese europeo per frenare l'immigrazione.

La capa della diplomazia di Madrid ha incontrato il presidente senegalese Macky Sall e i rappresentanti del Paese africano per un accordo sui contributi sociali tra i due Paesi.

Un segno di buona volontà da parte della Spagna, per incentivare la cooperazione di Dakar nella lotta contro chi prende il mare dalle coste senegalesi.

Infatti, i contributi sociali messi sul piatto dal Paese iberico servono soprattutto a stimolare economicamente i rimpatri dei migranti sbarcati alle Isole Canarie

L'arcipelago atlantico (parte della piattaforma continentale africana) appartiene alla Spagna e ha assistito negli ultimi mesi a un aumento esponenziale degli arrivi dei migranti che salpano clandestinamente dal Senegal.

Finora si calcola che 18 mila persone abbiano attravversato quest'anno, i 1500 kilometri di atlantico che separano la costa senegalese dalle isole canarie.

Nel tentativo di raggiungere l'Europa avrebbero perso la vita finora 500 persone, tra adulti e bambini.