ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Usa: incriminati sei agenti dell'intelligence militare russa accusati di vari attacchi informatici

euronews_icons_loading
Usa: incriminati sei agenti dell'intelligence militare russa accusati di vari attacchi informatici
Diritti d'autore  Andrew Harnik/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

Il dipartimento di giustizia degli Stati Uniti ha incriminato sei agenti dell'intelligence militare russa accusandoli di vari attacchi informatici. Tra questi c'è il sabotaggio ai danni del partito di Emmanuel Macron, En Marche, durante le elezioni del 2017: a urne aperte gli hacker diffusero documenti riservati, alcuni dei quali manipolati, per favorire la candidata dell'estrema destra Marine Le Pen.

I sei sono accusati anche dell'hackeraggio che ha mandato in tilt la rete elettrica dell'Ucraina, degli attacchi che hanno preso di mira i Giochi olimpici invernali del 2018 in Corea del Sud e di avere ostacolato le indagini sull'avvelenamento dell'ex spia russa Serghiei Skripal e di sua figlia.

Secondo gli inquirenti, i sospetti appartengono alla stessa unità del GRU, sigla dell'intelligence militare russa, che interferì nelle presidenziali americane del 2016 rubando le email dei democratici.

"Nessun Paese - ha detto l'assistente del procuratore generale John Demers - ha sfruttato le proprie capacità informatiche in modo così irresponsabile come la Russia, causando danni collaterali senza precedenti per ottenere piccoli vantaggi tattici solo per dispetto"

Un tema, quello degli attacchi informatici, di stretta attualità a poco più di due settimane dalle elezioni statunitensi. La Russia ha sempre respinto tutto le accuse.