ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Vaticano: vertice Pompeo-Parolin dopo le tensioni sui rapporti con la Cina

euronews_icons_loading
Il segretario di Stato americano Mike Pompeo al suo arrivo in Vaticano
Il segretario di Stato americano Mike Pompeo al suo arrivo in Vaticano   -   Diritti d'autore  Andrew Medichini/AP
Dimensioni di testo Aa Aa

Il segretario di Stato degli Stati Uniti, Mike Pompeo, ha incontrato in Vaticano il suo omologo della Santa Sede, il cardinale Pietro Parolin. Un faccia a faccia durato circa 45 minuti, durante il quale "le parti - si legge nella nota diffusa dal Vaticano - hanno presentato le rispettive posizioni riguardo i rapporti con la Repubblica Popolare Cinese, in un clima di rispetto, disteso e cordiale. Si è parlato, inoltre, di alcune zone di conflitto e di crisi, particolarmente il Caucaso, il Medio Oriente e il Mediterraneo Orientale".

L'incontro arriva dopo le tensioni delle ultime settimane sui rapporti con la Cina. Una polemica innescata da un articolo scritto da Pompeo e pubblicato il 18 settembre su First Things - rivista da sempre molto critica nei confronti di Francesco - in cui il segretario di Stato invitava la Santa Sede a non rinnovare l'accordo parziale sulle nomine episcopali siglato due anni fa con la Cina in scadenza ad ottobre, affermando che in questo modo la Santa Sede "metterebbe in pericolo la sua autorità morale".

"I termini di quel patto non sono mai stati resi pubblici - si legge nell'articolo - a due anni di distanza è chiaro che l'accordo sino-vaticano non ha protetto i cattolici dalla persecuzione del Partito comunista cinese, per non parlare dell'orribile trattamento che il Partito riserva ai cristiani, ai buddisti tibetani, ai devoti del Falun Gong e ai credenti di altre religioni".

Pompeo non ha incontrato il pontefice. A un mese dalle elezioni presidenziali del 3 novembre Papa Francesco ha preferito evitare un incontro che avrebbe potuto essere strumentalizzato in chiave elettorale.

Prima della visita in Vaticano il segretario di Stato ha visitato la comunità di Sant'Egidio, dove in clima decisamente più disteso ha incontrato il fondatore Andrea Riccardi, il presidente Marco Impagliazzo e il responsabile delle relazioni internazionali Mauro. "È un onore e una benedizione essere qui - ha detto Pompeo - voi fate un lavoro eccezionale per le persone più bisognose. Siamo buoni amici e alleati, sono felice di vedere da vicino il lavoro che fate".