ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Amministrative in Romania, exit poll: a Bucarest avanti Nicușor Dan

euronews_icons_loading
Amministrative in Romania, exit poll: a Bucarest avanti Nicușor Dan
Diritti d'autore  Andreea Alexandru/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

Sono oltre 18 milioni i romeni chiamati questa domenica alle urne per eleggere i sindaci, i presidenti dei consigli provinciali e i membri dei consigli locali e provinciali nei prossimi quattro anni. Si vota anche nella capitale.

Secondo i primi exit poll il candidato indipendente Nicușor Dan, sostenuto da due partiti di centrodestra, sarebbe avanti nella corsa a sindaco di Bucarest. La sfidante, la sindaca uscente Gabriela Firea (PSD) sarebbe indietro di 8 punti.

Un voto che doveva tenersi a giugno, ma che è stato rinviato a causa della pandemia da Covid-19 che ha colpito pesantemente il Paese. Una situazione che ha inciso negativamente anche sulla situazione economica abbassando le previsioni della crescita del PIL previsto per il 4% e creando preoccupazione per l’occupazione.

Di nuovo c’è il fatto che sarà la Romania il primo Stato ad iniziare le estrazioni di gas naturale dal mar Nero grazie ad un investimento americano, gas che coprirà in una prima fase il 10% del fabbisogno nazionale. Investimento americano che rafforza ulteriormente gli ottimi rapporti con il presidente americano Donald Trump.

I principali sfidanti sono i grandi partiti: il Partito socialdemocratico (Psd), che aveva stravinto le precedenti elezioni amministrative e politiche e il Partito nazionale liberale (Pnl), quello del presidente romeno, Klaus Iohannis, adesso al secondo mandato.

Il presidente ha esortato tutti i cittadini a recarsi alle urne, e dopo aver votato, Iohannis ha chiesto ai romeni di fare scelte attente e ad esprimere la loro preferenza. "Oggi è un giorno molto importante, ha dichiarato, non lasciate che siano gli altri a decidere per voi. Nello scegliere chi guiderà le comunità in cui viviamo, è molto importante guardare con attenzione ai candidati e votare per chi può fare qualcosa per la comunità in cui viviamo".

Hanno proposto candidati anche alcuni partiti che si aggirarono intorno alla soglia elettorale del 5 per cento. Le elezioni si svolgono in un unico turno e, stando agli analisti, come al solito, in Romania conterà molto l'affluenza alle urne.