ULTIM'ORA
This content is not available in your region

La Slovenia abbraccia il suo eroe Pogacar

euronews_icons_loading
La Slovenia abbraccia il suo eroe Pogacar
Diritti d'autore  Bernard Papon/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

La Slovenia ha un nuovo eroe nazionale. È il giovane Tadej Pogacar, fresco vincitore del tour de France. Una grande boucle che ha del miracoloso, visto che si è tenuto al tempo del covid con l'esagono che trattiene eil fiato visto l'aumento di casi nel paese.

La Slovenia in festa

Il giovane Tadej, come Gimondi a 22 anni, domina la corsa a tappe. Il padre, da grande sportivo, si rammarica che un altro sloveno, Roglic non sia riuscito a portare a casa qualcosa.

Dice Mirko Pogacar, padre di Tadej: "I sentimenti sono contrastanti, da una parte siamo molto soddisfatti, dall'altra è molto che abbia vinto tutte e tre le maglie a 22 anni. Primoz Roglic ha lottato per tutto il tour, e alla fine si è piazzato secondo. Anche questo è un buon risultato, ma mi dispiace un po 'per lui ".

Perché Pogacar è andato fortissimo. Oltre alla maglia gialla conquista anche la maglia bianca della classifica giovani e quella a pois degli scalatori. Sconfitto all’ultima crono proprio il connazionale Roglic. Non male per un paese di appena due milioni di abitanti.