ULTIM'ORA
This content is not available in your region

OCSE migliora le prospettive per l'economia globale (dal 2021)

euronews_icons_loading
OCSE migliora le prospettive per l'economia globale (dal 2021)
Diritti d'autore  Rick Rycroft/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

L'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) migliora le prospettive per l'economia globale, in ripresa più velocemente di quanto si ipotizzasse.

La situazione - puntualizza però l'organismo - resta eccezionalmente incerta,

Il Prodotto interno lordo (PIL) mondiale dovrebbe ridursi del 4,5% quest'anno: caduta meno verticale rispetto al 6% previsto, main crescita del 5% nel 2021.

In pratica, quest'anno crescerà solo la Cina (+1,8%), mentre l'economia statunitense dovrebbe contrarsi del 3,8%: l'anno prossimo, però, è atteso il segno + un po' ovunque.

Stando alle prospettive annunciate a Parigi, per l'economista transalpina Laurence Boone "I politici hanno l'opportunità di una vita per ricostruire un'economia migliore e più verde".

Si prevede che il Prodotto interno lordo dell'Eurozona diminuirà del 7,9% nel 2020 (prima di salire al !5,1% l'anno successivo), mentre l'economia britannica dovrà affrontare una contrazione pari al 10,1%.

Similare discorso ll PIL italiano, che decrescerà del 10,5% quest'anno per arrivare al +5,4% nel 2021.

Ciononostante, pur con la crescita preventivata, l'Eurozona non sarà comunque ancora in grado di recuperare le perdite accumulate a causa della pandemia.

Michel Euler/Copyright 2019 The Associated Press. All rights reserved.
AP PhotoMichel Euler/Copyright 2019 The Associated Press. All rights reserved.