ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Caccia all'uomo nella Foresta Nera: catturato il "Rambo" tedesco

euronews_icons_loading
Caccia all'uomo nella Foresta Nera: catturato il "Rambo" tedesco
Diritti d'autore  Siobhan Starrs/AP
Dimensioni di testo Aa Aa

Si era rifugiato nei boschi facendo perdere le sue tracce. Una caccia, quella degli agenti di Polizia tedeschi, durata cinque giorni.
Alla fine Yves Rausch, soprannominato Rambo, come il veterano di guerra interpretato da Sylvester Stallone, per la sua abilità a sfuggire agli inseguitori, è stato catturato.
La concitata caccia all'uomo si è svolta nella Germania sud-occidentale, dove il 31enne si è dato alla fuga dopo aver disarmato 4 agenti a Oppenau per poi scappare nella Foresta Nera, una delle attrazioni naturalistiche e meta di turismo del Paese.

Le ricerche si erano concentrate proprio nella zona di Oppenau, dove sembra che il giovane avesse lasciato in un ristorante un manifesto inneggiante al ritorno alla natura selvaggia, che ricorda uno scritto dell'Unabomber americano, Theodore Kaczynski.
Il fuggiasco, un ex ferroviere e da tempo senza fissa dimora, scappato indossando un vero e proprio equipaggiamento da guerra (arco con frecce, un pugnale e almeno una pistola), era già noto alle forze dell’ordine per reati precedenti, tra cui il possesso illegale di armi da fuoco.
Rausch aveva anche trascorso un periodo in carcere per aver aggredito l’ex fidanzata con una freccia.
Circa 200 gli uomini impegnati nelle ricerche e dispiegati nella regione del Baden-Wuerttemberg.
Le autorità avevano chiesto ai residenti di restare in casa e di prestare particolare attenzione agli sconosciuti. Chiuse anche scuole e asili.

Adesso, Rausch spiegherà il suo ultimo gesto e chiarirà se effettivamente ha scritto il manifesto 'incriminato'.
Durante la battuta delle forze dell'ordine, sono state oltre 270 le segnalazioni sulla presenza del presunto emulo dell'Unabomber.

La madre aveva difeso il figlio fuggiasco: "`È un bravo ragazzo, non c'è da preoccuparsi".