ULTIM'ORA
This content is not available in your region

USA: la fidanzata di Trump Junior positiva al coronavirus. Era al Memoriale dei presidenti

euronews_icons_loading
USA: la fidanzata di Trump Junior positiva al coronavirus. Era al Memoriale dei presidenti
Diritti d'autore  Alex Brandon/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

Scontri tra manifestanti anti-Trump e polizia su una delle principali vie che conducono al Monte Rushmore nel Dakota del Sud, dove sono scolpite le celebri statue dei presidenti Washington, Jefferson, Lincoln e Roosevelt.

Un luogo simbolo scelto da Donald Trump per un comizio alla vigilia dell'Indipendence day.

La maggior parte dei dimostranti erano indiani Lakota, che da sempre chiedono l'abbattimento dei colossi eretti nelle loro terre sacre. Hanno protestato anche per il pericolo Covid-19, perché l'affollata manifestazione del Presidente ha messo a rischio la popolazione nativa, che non riesce ad avere un'adeguata assistenza sanitaria. Sono stati una quindicina gli arresti tra i contestatori.

Nel suo discorso Trump davanti a 7500 suoi sostenitori, senza obbligo di mascherina e distanziamento sociale, si è scagliato contro i democratici e chi vuole cancellare la storia degli Stati Uniti abbattendo i monumenti dei grandi del passato. Ha promesso 10 anni di prigione a chi danneggerà statue federali. Ha inoltre annunciato un decreto per un nuovo monumento che renderà omaggio agli eroi americani.

Era presente alle celebrazioni anche Kimberly Guilfoyle, fidanzata di Donald Trump Junior, che è poi risultata positiva al coronavirus.