ULTIM'ORA
This content is not available in your region

G5 del Sahel, Conte: "Ribadito l'impegno dell'Italia per la stabilità della regione"

euronews_icons_loading
G5 del Sahel, Conte: "Ribadito l'impegno dell'Italia per la stabilità della regione"
Diritti d'autore  LUDOVIC MARIN / POOL/EPA
Dimensioni di testo Aa Aa

Emmanuel Macron e Pedro Sanchez hanno partecipato di persona al G5 dei paesi del Sahel che si è svolto a Nouakchott, capitale della Mauritania. Del gruppo, oltre a quest'ultima, fanno parte anche Burkina Faso, Ciad, Mali e Niger. Un vertice per rilanciare la cooperazione regionale contro il terrorismo jihadista e preparare il lancio di una task force europea.

Al vertice, sebbene in videoconferenza, hanno partecipato anche il premier italiano Giuseppe Conte e la Cancelliera tedesca Angela Merkel. "L'Italia continua a impegnarsi per la stabilità, la sicurezza e lo sviluppo della regione", ha scritto in un tweet Conte.

Tra i temi centrali dell'incontro, per la Spagna, la cooperazione con la Mauritania per la gestione dei flussi migratori. Sanchez ha annunciato che la Spagna aumenterà la sua presenza militare e gli investimenti nel Sahel perché, ha detto, "è in gioco la sicurezza di tutti".

La Francia al momento ha più di 5mila soldati nella regione del Sahel. Uno sforzo militare che finora ha dato risultati modesti a causa della mancanza di fondi e di attrezzature.

Il dispiegamento di un maggior numero di soldati arriva in un momento strategico, anche perché gli Stati Uniti sembrano intenzionati a ridurre la presenza militare nella zona.