ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Regno Unito. Un esperto del governo: "Pericoloso allentare le misure"

euronews_icons_loading
Il 28 maggio sulle rive londinesi del Tamigi
Il 28 maggio sulle rive londinesi del Tamigi   -   Diritti d'autore  Frank Augstein/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

"Iniziativa rischiosa. Contagi e decessi potrebbero restare elevati"

Altolà da un membro dello stesso Comitato scientifico governativo alla fretta del Regno Unito di tornare alla normalità. A poche ore ormai dall'ulteriore allentamento delle misure di contenimento del Covid che scatterà lunedì, un esperto di malattie infettive parla di "iniziativa rischiosa" e mette in guardia da numero di "contagi e decessi" che potrebbe restare elevato, anche in assenza di una seconda ondata.

Andrew Milligan/AP
La spiaggia scozzese di PortobelloAndrew Milligan/AP

"Tasso di trasmissibilità fluttuante e numeri ancora troppo elevati"

"E' rischioso, e per diverse ragioni - dice l'infettivologo e professore alla London School of Hygiene and Tropical Medicine, John Edmunds -. Anzitutto perché il tasso di trasmissibilità, quello che indica quante persone vengono contagiate da un paziente infetto, è appena al di sotto la soglia critica di uno e può facilmente risalire. Un altro elemento importante è poi il fatto che i numeri, nel nostro paese, sono poi ancora elevati. Ogni giorno si registrano circa 8,000 nuovi contagi soltanto in Inghilterra".

Contact-tracing: molte speranze (ma ancora pochi riscontri)

Un invito alla cautela, anche in merito alle aspettative da riporre nelle strategie di tracciamento e contenimento, che come in Italia e altri paesi, si avvarranno anche di un'applicazione per smartphone. "Non abbiamo ancora abbastanza riscontri sul tracciamento dei contatti - dice ancora John Edmunds -. Non possiamo quindi essere certi che produrrà i risultati sperati. Trovo quindi prematuro allentare ulteriormente le misure di contenimento. Credo sia piuttosto pericoloso".

Regno Unito: via alle riaperture (a macchia di leopardo)

Addio, intanto, a multe come quelle comminate agli ambientalisti che hanno manifestato a Londra per il clima. Fatto salvo il rispetto del distanziamento sociale, da lunedì nei parchi inglesi saranno permessi assembramenti di un massimo di 6 persone. Già da questo venerdì, in Scozia, sono possibili gli incontri tra un massimo di 8 membri di due diverse famiglie. L'Irlanda del Nord, dove il tetto per gli incontri all'aperto è di 6 persone, dall'8 giugno riaprirà poi anche ai matrimoni con non più di 10 invitati.

Frank Augstein/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
Così apparivano le rive del Tamigi a Londra il 28 maggio 2020Frank Augstein/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved