Ceriscioli conferma passo indietro

Ceriscioli conferma passo indietro
Presidente Marche, voto luglio poteva essere finestra anti-covid
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) – ANCONA, 17 MAG – In vista delle prossime elezioni
regionali, compatibilmente con l’emergenza Covid, l’attuale
governatore delle Marche, Luca Ceriscioli, non avrà alcun
ripensamento sul passo indietro rispetto a una sua eventuale
ricandidatura. “La scelta l’ho fatta appoggiando il candidato di
centrosinistra, cercando di costruire così l’unità”, dice
all’ANSA. Il Pd, nei giorni antecedenti all’emergenza
coronavirus, aveva individuato in Maurizio Mangialardi, sindaco
di Senigallia e presidente Anci Marche, l’uomo su cui puntare
per tentare di tenere la guida regionale nel dopo Ceriscioli. Quest’ultimo avrebbe però tenuto aperta la possibilità di
votare a luglio: “Guardando i dati epidemiologici – afferma – luglio poteva essere una finestra utilizzabile.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Le notizie del giorno | 30 settembre - Serale

Slovacchia, decisivo il voto dei giovani

Vaticano, Papa Francesco crea 21 nuovi cardinali