Papa, domani fedi unite contro pandemia

Papa, domani fedi unite contro pandemia
Pontefice ricorda giornata di digiuno e opere di carità
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 13 MAG - "La preghiera appartiene a tutti: agli uomini di ogni religione, e probabilmente anche a quelli che non ne professano alcuna". Lo ha detto il Papa nell'udienza generale, trasmessa in streaming dalla Biblioteca del Palazzo apostolico, proseguendo le catechesi sulla preghiera. Dio "non conosce l'odio, è odiato ma conosce solo amore: questo è il Dio al quale preghiamo", ha aggiunto. "La preghiera è il modo per comunicare e ascoltare Dio, e con questo spirito ho accolto l'invito dell'Alto Comitato per la Fratellanza Umana per dedicare la giornata di domani, 14 maggio, alla preghiera, al digiuno e alle opere di carità. Uniamoci come fratelli per chiedere al Signore di salvare il mondo dalla pandemia", ha concluso il Papa.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Morti e feriti per i combattimenti in Cisgiordania, nuovi bombardamenti su Rafah

Elezioni in Basilicata: seggi aperti domenica e lunedì

Aiuti Usa all'Ucraina: Zelensky ringrazia, Mosca parla di crisi aggravata