Ruba 10mila euro a una morta per Covid

Ruba 10mila euro a una morta per Covid
Nel Bolognese, donna indagata per frode informatica
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BOLOGNA, 04 MAG - Ha utilizzato il bancomat di una conoscente, morta nelle scorse settimane a causa del Coronavirus, per prelevare denaro dal suo conto e saldare un vecchio debito di 10.000 euro. Lo hanno scoperto i Carabinieri, che hanno indagato una 31enne per i reati di frode informatica, accesso abusivo a sistema informatico e indebito utilizzo di carta di pagamento. I fatti sono avvenuti ad Anzola Emilia, nel Bolognese. La vittima è una pensionata di 71 anni deceduta all'Ospedale Maggiore di Bologna, dove anche i familiari erano stati ricoverati dopo avere contratto il virus. La 31enne sarebbe riuscita a mettere le mani sul bancomat e sul pin, e sapendo di potere agire indisturbata per l'assenza dei parenti dell'anziana , ha utilizzato la carta elettronica per estinguere, mediante due bonifici bancari eseguiti per via telematica, un vecchio debito di 10.000 euro che aveva contratto con un altro istituto di credito. Oltre a questo ha anche fatto un prelievo di 500 euro.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Medio Oriente, la comunità internazionale e il G7 chiedono moderazione a Israele e all'Iran

Napoli: nave veloce da Capri urta contro la banchina, almeno 29 feriti

Le notizie del giorno | 19 aprile - Pomeridiane