ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Fase 2, in Calabria pochi i bar aperti

Fase 2, in Calabria pochi i bar aperti
Ripartenza in tono minore, incertezze dopo ordinanza Regione
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – CATANZARO, 4 MAG – Riaperture in gran parte ancora
in tono minore per i bar nel giorno di avvio della Fase 2 in
Calabria, regione al centro di un braccio di ferro istituzionale
con il Governo sulla possibilità di effettuare il servizio con
tavolini all’aperto. Prevale l’incertezza e non si registrano,
tuttavia, grandi novità rispetto all’indomani del provvedimento
regionale. A Cosenza, la città sinora più aperturista verso l’ordinanza
del presidente Santelli sono pochi i locali che stanno lavorando
nonostante la maggiore “libertà”. E tutti comunque si sono
adoperati per seguire le precauzioni di sicurezza. “Farò il
servizio a domicilio – dice Mirko Gervasi titolare di un bar di
fronte le poste centrali di Cosenza – e il take away. Nessuno
entra nel locale e il caffè viene servito dalla porta
d’ingresso”. A Catanzaro, uno dei bar del centro città avvisa
che non si procederà all’asporto ma si è optato per il servizio
a domicilio. In un altrole serrande abbassate fino al primo di
giugno.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.