Papa: per tutti un lavoro e giusta paga

Papa: per tutti un lavoro e giusta paga
'Dignità del lavoro calpestata, anche oggi ci sono schiavi'
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - CITTÀ DEL VATICANO, 1 MAG - Il Papa oggi, nel giorno in cui globalmente si celebra il Primo Maggio, ha rivolto il suo pensiero al mondo del lavoro. "Oggi è la festa di San Giuseppe lavoratore, è la giornata dei lavoratori. Preghiamo per tutti i lavoratori, perché a nessuna persona manchi il lavoro e tutti siano giustamente pagati, possano godere della dignità del lavoro e della bellezza del riposo", ha detto nell'introduzione della messa a Santa Marta. "La dignità del lavoro è tanto calpestata" anche oggi, ha poi detto il Papa nell'omelia. "Anche oggi ci sono tanti schiavi che non sono liberi ma costretti a lavorare per sopravvivere, niente di più". Ci sono "lavori forzati, ingiusti, malpagati" e sono "tanti nel mondo". Il pontefice ha sottolineato che "questo succede anche qui". "Con ogni ingiustizia che si fa su una persona che lavora si calpesta la dignità umana" di tutti, dell'intera umanità.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Migranti: anniversario strage di Cutro, i parenti delle vittime denunceranno il governo italiano

Fonti vicine a Navalny: "Trattative per uno scambio di detenuti" poco prima della morte

Le notizie del giorno | 26 febbraio - Serale