Boccia,ordinanze siano in linea con Dpcm

Boccia,ordinanze siano in linea con Dpcm
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 29 APR - "Propongo un metodo: ordinanze regionali coerenti con il Dpcm": così il ministro Francesco Boccia in videoconferenza con le Regioni. "Se ci sono ordinanze non coerenti invio una diffida, una lettera con la scheda indicando le parti incoerenti e la richiesta di rimuoverle. Se non avviene sono costretto a ricorrere all'impugnativa al Tar o alla Consulta". "In base al monitoraggio delle prossime settimane - ha quindi aggiunto il ministro - ci potranno essere dal 18 maggio scelte differenziate" tra le Regioni sulle riaperture di attività. Il principio è "contagi giù uguale più aperture e viceversa - aggiunge -. Definito il monitoraggio si potrà procedere a differenziazioni". Boccia, parlando sempre ai govrnatori, ha anche sottolineato che "è molto importante dare un segnale di unità. Se non siamo uniti noi non possiamo chiederlo ai cittadini. Ci vogliono unità, serietà e responsabilità".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina: Kiev, colpita una nave russa della flotta del Mar Nero in Crimea, Mosca nega

Ungheria: al via la campagna elettorale in vista delle europee e comunali del 9 giugno

Kosovo: referendum per rimuovere 4 sindaci di etnia albanese