Blitz antidroga, coinvolto padre Desiree

Blitz antidroga, coinvolto padre Desiree
La 16enne morì in uno stabile abbandonato a Roma
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 16 APR - Operazione antidroga dei carabinieri vicino Latina. I carabinieri di Cisterna di Latina e Aprilia hanno eseguito, alle prime ore dell'alba, otto ordinanze di custodia cautelare a carico di presunti componenti di un gruppo criminale che operava a Cisterna, dedito allo smercio di sostanze stupefacenti, soprattutto cocaina, e di 'recupero crediti' a carattere estorsivo. A quanto reso noto in un comunicato stampa tra gli arrestati di oggi c'è il 39enne Gianluca Zuncheddu, padre di Desirée Mariottini, la 16enne morta a ottobre 2018 in uno stabile abbandonato del quartiere San Lorenzo a Roma. Per gli investigatori "Zuncheddu è l'organizzatore e fa avere ai pusher la sostanza da smerciare". Due degli arrestati, inoltre, sono ritenuti responsabili di un atto intimidatorio avvenuto a maggio 2018 quando furono esplosi colpi di arma da fuoco contro l'automobile di un maresciallo della stazione carabinieri considerato "responsabile di contrastare la loro attività di spaccio con eccessiva determinazione".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Stati Uniti: la Camera approva gli aiuti all'Ucraina per 61 miliardi di dollari

Gaza: Erdoğan incontra Ismail Haniyeh e il ministro degli Esteri egiziano a Istanbul

Migranti, i Paesi europei del Mediterraneo chiedono cooperazione e nuovi fondi