20 medici per controllo sbarchi Stretto

20 medici per controllo sbarchi Stretto
Assunti da Unità di crisi, misura disposta da Regione Siciliana
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - CATANIA, 10 APR - Venti nuovi medici sono stati assunti dal coordinamento dell'Unità di crisi per l'emergenza sanitaria per l'area metropolitana di Messina per implementare ulteriormente i controlli agli sbarchi dei mezzi pubblici e privati che effettuano collegamenti sullo Stretto. La misura è stata voluta dalla Regione Siciliana nell'ambito di un potenziamento delle azioni di contenimento dell'epidemia. I nuovi medici hanno firmato il contratto negli uffici del Policlinico Gaetano Martino. L'incarico, della durata di 6 mesi, è prorogabile in funzione della situazione legata alla pandemia. Hanno quindi incontrato Giuseppe Laganga, coordinatore dell'Unità di crisi, e immediatamente preso servizio. In particolare, i nuovi medici si aggiungono al personale impegnato nello screening dei passeggeri che arrivano in Sicilia. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Le notizie del giorno | 27 febbraio - Mattino

Migranti: anniversario strage di Cutro, i parenti delle vittime denunceranno il governo italiano

Fonti vicine a Navalny: "Trattative per uno scambio di detenuti" poco prima della morte