ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Quando Paula ha capito di essere positiva, ecco come ha reagito

euronews_icons_loading
Quando Paula ha capito di essere positiva, ecco come ha reagito
Diritti d'autore  Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Covid-19 ha trovato impreparato anche il sistema sanitario spagnolo. Paula lavora come infermiera in un ospedlae di Madrid. Quando ha capito di poter essere stata contagiato non ha atteso il risultato del test per agire responsabilmente.

"Dopo dieci giorni di attesa, finalmente mi hanno fatto il tampone nell'ospedale dove lavoro. Mi hanno detto che avrei ricevuto l'esito nel giro di 24 massimo 72 ore, quando dopo appena 12 ore sono stata contattata ho capito che ero positiva".

Paula ci ha detto che anche se non ha ancora in mano l'esito dell'esame, ogni giorno è contattata dal servizio sanitario pubblico per sapere come sta.

"Ancora prima di fare il test ho messo in pratica le buone regole imposte dall'emergenza, pochi contatti con mia madre con cui vivo, non esco, indosso guanti e maschera e mi lavo spesso le mani. Ho pensato sin da subito di essere positiva e quindi ho agito di conseguenza. Quando mi è stato confermato il mio stato, ho continuato a essere rigorosa e a osservare le prescrizioni igieniche".

Tra le altre cose che Paula fa, tira a lucido la stanza e lava ogni giorno le lenzuola. Non si abbatte Paula guarda avanti ma ha adottato una piccola astuzia.

"Procedo giorno dopo giorno, mi pongo dei micro obiettivi, perché se guardo al decorso dell'infezione mi sembra come dover scalare una montagna. Non avrei la forza mentale per farlo.