Circensi bloccati in paese "blindato"

Circensi bloccati in paese "blindato"
In quarantena dopo chiusura Montebello J.,tra loro anche minori
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - REGGIO CALABRIA, 19 MAR - Le misure di chiusura forzata e precauzionale del comune di Montebello Jonico hanno costretto anche 48 persone, compresi minori, di una comunità di circensi a sottoporsi a quarantena per l'emergenza coronavirus. In soccorso di queste persone è intervenuta la Città Metropolitana di Reggio Calabria che ha provveduto a recapitare generi alimentari e per l'igiene personale. Gli agenti della Polizia Metropolitana e la Protezione Civile Metropolitana, con il contributo dei volontari della Caritas diocesana, sono intervenuti per dare sollievo ai numerosi bambini. "Era necessario intervenire nel più breve tempo possibile - ha detto il vice sindaco metropolitano, Riccardo Mauro - vista la presenza di minori e, in particolar modo, di un bimbo in tenera età, costretti in una situazione di evidente difficoltà e disagio. Ci siamo mobilitati in forze rispondendo con tempestività al loro appello in coordinamento con il vicesindaco del Comune di Montebello Jonico, Caterina Chiara Macheda.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Nelle acque siciliane va in scena l'esercitazione della Nato Dynamic Manta

Le notizie del giorno | 27 febbraio - Serale

Polonia, gli agricoltori protestano a Varsavia: "Uscire dal Green Deal dell'Ue"