ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Lo chef Barbieri: 'Medicina reagirà'

Lo chef Barbieri: 'Medicina reagirà'
'Situazione grave, morte persone che conoscevo. Restate a casa'
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – BOLOGNA, 16 MAR – “Mia madre di 86 anni, le mie
sorelle, i miei familiari vivono a Medicina. Li sento sempre,
più volte al giorno, per sapere come stanno. Manco da mesi, sono
provato: la situazione è molto grave. In questi giorni sono
morte persone che conoscevo, sono addolorato. Mai come in questo
momento bisogna stare uniti e, soprattutto, rimanere a casa. I
medicinesi sono tosti, coraggiosi, supereranno anche questo
momento”. Parola dello chef e conduttore televisivo Bruno Barbieri che
è nato a Medicina, il Comune del Bolognese che, come disposto
dall’amministrazione in accordo con Regione Emilia-Romagna e
Governo, è stato chiuso per l’alto numero di contagi da
coronavirus. Raggiunto al telefono dall’ANSA, Barbieri ha
aggiunto: “Ho parlato con mia sorella oggi: arrivata al lavoro
l’hanno subito fatta tornare a casa. In questo momento di grande
difficoltà dobbiamo rimanere nelle nostre abitazioni, a costo di
mangiare una ciotola di riso al giorno”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.