Tra rientri e 'fughe' 13mila in Sardegna

Tra rientri e 'fughe' 13mila in Sardegna
Aumentano le autodenunce su piattaforma online della Regione
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - CAGLIARI, 12 MAR - E' salito a 13.300 il numero delle persone, tra residenti e non, che si sono autodenunciate sulla piattaforma online della Regione Sardegna dall'entrata in vigore della prima ordinanza anti coronavirus del governatore Christian Solinas, datata 22 febbraio. Il provvedimento obbliga chi è arrivato nell'Isola dal 24 febbraio in poi a registrarsi con un apposito modulo che viene poi caricato nel database dell'unità di crisi in capo alla Protezione civile regionale. Un censimento per capire quante persone provenienti sino a ieri dalle zone rosse sono rientrate in Sardegna o quanti proprietari di seconde case hanno deciso di trasferirsi temporaneamente nell'Isola sfuggendo dalla città epicentro del . Nelle ultime settimane si è registrato un flusso anomalo per la bassa stagione in molti centri turistici, affollati quasi come d'estate.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Stati Uniti: la Camera approva gli aiuti all'Ucraina per 61 miliardi di dollari

Gaza: Erdoğan incontra Ismail Haniyeh e il ministro degli Esteri egiziano a Istanbul

Migranti, i Paesi europei del Mediterraneo chiedono cooperazione e nuovi fondi