ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Coronavirus:migliora imprenditore 63enne

Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – FIRENZE, 28 FEB – Sono in miglioramento le
condizioni cliniche dell’imprenditore fiorentino di 63 anni
ricoverato all’ospedale di Ponte a Niccheri, il primo dei casi
di coronavirus toscani confermati dall’Istituto superiore di
sanità. Ancora in osservazione, ma clinicamente guarito come già
era stato annunciato, è invece il paziente di Pescia che si
trova nel reparto di malattie infettive dell’ospedale di
Pistoia, unico altro caso di coronavirus toscano confermato al
momento dall’Iss. Intanto si è riunita come di consueto a
Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze l’unità di crisi di emergenza
sanitaria, guidata dal presidente della Toscana Enrico Rossi.
Tra i ricoverati sono in via di miglioramento anche il vicino di
casa, un 65enne, dello stesso imprenditore fiorentino e lo
studente nordeuropeo di 26 anni, che non presenta quasi più
sintomi. Il primo è ricoverato a Careggi e il secondo a Ponte a
Niccheri. Rimane in isolamento domiciliare, ma non ha più
febbre, il 44enne di Torre del Lago rientrato da Vò.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.