EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Coronavirus: termoscanner in porti sardi

Coronavirus: termoscanner in porti sardi
Richiesta a Pc, controlli interesseranno cinque scali
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - CAGLIARI, 26 FEB - Nei porti della Sardegna i controlli relativi alla prevenzione della diffusione del coronavirus non sono ancora operativi perché mancano i termoscanner, ovvero gli strumenti per la misurazione in tempo reale della temperatura umana che invece sono già installati presso tutti gli scali aeroportuali. Secondo quanto apprende l'ANSA, la Regione ha già chiesto e ottenuto la distribuzione da parte della protezione civile nazionale. Quindi la misura dovrebbe essere attivata a breve anche nei porti di Cagliari, Porto Torres, Santa Teresa Gallura (per i collegamenti con la Corsica), Golfo Aranci e Olbia. La Sardegna ha anche ottenuto dal governo un rafforzamento della collaborazione da parte degli Usmaf (Uffici di sanità marittima, aerea e di frontiera), cioè strutture direttamente dipendenti dal ministero della Salute dislocate omogeneamente sul territorio nazionale e con l'obiettivo, in questo caso specifico, di agevolare i percorsi sanitari.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra a Gaza: decine di morti nel campo di Nuseirat, la Nuova Zelanda contro Israele

Pakistan: tre morti e venti feriti in un attacco durante una marcia per la pace

Blocco informatico: lento ripristino delle attività dopo l'aggiornamento di Crowdstrike