ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Il coronavirus viaggia sull'asse Teheran - Beirut: primo caso in Libano

euronews_icons_loading
Il coronavirus viaggia sull'asse Teheran - Beirut: primo caso in Libano
Diritti d'autore  (AP Photo/Hassan Ammar)   -   Hassan Ammar
Dimensioni di testo Aa Aa

Il coronavirus è arrivato in Libano. Le autorità sanitarie hanno confermato il primo contagio da Covid 19 e l'esistenza di altri due casi sospetti sotto osservazione. La paziente è una donna di 45 anni: le sue condizioni sono stabili. Secondo il ministro della Salute libanese, Hamad Hassan, la donna contagiata si trovava nella città iraniana di Qom, dove sono stati registrati i primi casi di coronavirus nel Paese, e attualmente è ricoverata al Rafik Hariri University Hospital di Beirut. Il governo libanese ha quindi annunciato che da oggi tutti i passeggeri provenienti dall'Iran saranno messi in quarantena per due settimane.

Nel bel mezzo delle elezioni parlamentari, l'Iran è di nuovo scosso dalla notizia di altri due decessi legati al diffondersi dell'epidemia. Il bilancio dei morti è salito a 4 mentre sono 18 i casi a oggi riscontrati nella Repubblica islamica, tutti collegati alla città di Qom, a sud della capitale Teheran. Dopo essere stato individuato a dicembre a Wuhan, in Cina, il coronavirus arriva dunque due mesi più tardi in Medio Oriente.

Oltre all'Iran, anche Israele ha confermato oggi il suo primo caso. Si tratta di un cittadino israeliano che è stato messo in quarantena sulla nave da crociera Diamond Princess ed è stato rimpatriato da Israele. Intanto, dall'epicentro di Wuhan i medici esprimono cautela e affermano che l'epidemia è stata "contenuta in via preliminare", ma la situazione rimane grave.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.