ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Al-Khelaifi e Valcke indagati per corruzione

Al-Khelaifi e Valcke indagati per corruzione
Ex segretario Fifa e patron PSG nel mirino magistratura svizzera
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – ROMA, 20 FEB – Il patron del Paris Saint-Germain,
Nasser Al-Khelaifi, assieme all’ex segretario generale della
Fifa, Jerome Valcke, finiscono nel mirino della giustizia
ordinaria svizzera. Si di loro pende l’accusa di corruzione e
gestione scorretta del bando per la concessione dei diritti tv
della prossima Coppa del mondo e della Confederations Cup, il
torneo che si disputa un anno prima del Mondiale. Lo rivela
France Football. Secondo il giornale, i magistrati elvetici
attribuiscono a Valcke vantaggi indebiti da entrambi gli altri
due coimputati (Al-Khelaifi e un’altra persona). All’ex segretario della Fifa sarebbe stato restituito un
acconto di circa 500 mila euro da lui versato a terzi per una
villa in Sardegna, dopo che Al-Khelaifi l’avrebbe acquistata per
conto di Valcke attraverso una società che gli appartiene. In
seguito, Valcke avrebbe ricevuto da Al-Khelaifi il diritto
esclusivo di godimento della villa per un periodo complessivo di
18 mesi – fino alla sua sospensione dalla Fifa – senza per
questo dover pagare la pigione per un equivalente stimato tra
circa 900 mila euro e 1,8 milioni. Dal terzo imputato, Valcke averebbe ricevuto tre pagamenti
per un valore complessivo di 1,25 milioni, versati alla sua
azienda Sportunited Srl. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.