ULTIM'ORA

Germania, Thyssenkrupp in sciopero a Duisburg

Germania, Thyssenkrupp in sciopero a Duisburg
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Manifestazione dei dipendenti sotto la sede centrale della Thyssenkrupp Steel Europe a Duisburg, in Germania, per manifestare sui tagli dei posti di lavoro. La società intende tagliare circa 6000 dei 160.000 dipendenti nelle sedi di tutto il mondo, di cui circa 2000 nel comparto siderurgico. Un contratto collettivo che esclude i licenziamenti per motivi operativi scade alla fine dell'anno e i rappresentanti sindacali stanno trattando per un'estensione, ma senza finora avere risposte. Inoltre, sono necessari ulteriori investimenti che garantiscano nuova liquidità all'azienda.

DETLEF WETZEL, CONSIGLIO DI VIGILANZA STEEL EUROPE "Abbiamo molte risorse da recuperare. La competitività di questa industria siderurgica qui nella regione della Ruhr è limitata se non ci sono investimenti. E il consiglio dovrà approvarli perché negli ultimi anni l'azienda ha tirato fuori miliardi dalle casse senza investire di conseguenza.".

Parlando di numeri, la società ha annunciato che sta pianificando un investimento annuo di 570 milioni di euro per la siderurgia. Thyssenkrupp è in crisi da molto tempo ed è in rosso. Anche la divisione siderurgica con i suoi circa 27.000 dipendenti è sotto pressione perché la fusione d'acciaio prevista con la filiale europea del gruppo siderurgico indiano Tata è stata bandita dall'Unione Europea.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.