EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Platini, razzismo come omofobia assurdo

Platini, razzismo come omofobia assurdo
"Va fatto qualcosa, non so se giusto stop gare o chiudere curve"
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 18 NOV - "In passato i cori erano spiritosi, oggi invece c'è razzismo. Non è possibile nel 2020 insultare per omofobia o per il colore della pelle. Bisogna spiegare agli ultras che il loro messaggio è sbagliato". È l'opinione di Michel Platini sulla piaga del razzismo negli stadi. "Non so se sia giusto fermare le gare - aggiunge Platini, presentando il libro "il re a nudo" - ma il fenomeno va combattuto. È rischioso anche chiudere le curve perché è come con i bambini: più vieti loro lo zucchero, più vanno a cercarlo".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Berlusconi e l'Europa: un anno dalla scomparsa di un leader che ha spiazzato l'Ue

La Borsa di Mosca abbandona il dollaro e l'euro: la Russia risponde alle sanzioni Usa

In Qatar fioriscono le iniziative a chilometro zero