ULTIM'ORA

Euronews Sera | TG europeo, edizione di venerdì 8 novembre 2019

Euronews Sera | TG europeo, edizione di venerdì 8 novembre 2019
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

L'Ilva ancora senza soluzione, ancora in primo piano nel nostro tg con un approfondimento sulla produzione europea d'acciaio (in crisi) e un'intervista al presidente del Met il professor Raffaele Brancati che invita Roma a cercare alleanze in Europa per salvare Taranto.

Il segretariodi Stato americano Mike Pompeo incontra la cancelliera Angela Merkel, 30 anni dopo la caduta del muro, interrogato sulla ricorrenza, dice che è stata una leggerezza aver smesso di impegnarsi nella difesa dopo la caduta del muro dato che Russia e Cina rappresentano un pericolo; invita l’Europa a non fare affari con i due giganti per gas e 5g rispettivamente e sulla Nato invoca il cambiamento.

Turchia: da lunedì via all’espulsione dei jihadisti dell’Isis verso i Paesi d’origine. Domani colloquio Putin Erdogan, intanto la Russia rafforza il controllo dello spazio aereo sul Kurdistan siriano.

A Honh Kong, dove da mesi si manifesta contro la Cina e per le condizioni della classe media in continuo peggioramento di nuovo barricate, scontri e tensione sono stati rinvigoriti dalla notizia di una prima vittima tra i manifestanti. Si tratta di un ragazzo morto dopo un incidente collaterale al caos di una protesta, ma i giovani vogliono vederci chiaro.

Si è concluso con una serie di pesanti condanne il primo grado del processo Monte dei Paschi di Siena per le presunte irregolarità commesse al fine coprire le perdite dovute all'acquisizione di Antonveneta. Beni verranno confiscati per decine e decine di milioni alle banche che fecero da controparte Deutche Bank e Nomura.

Tutti i segreti della Vergine delle rocce alla National Gallery, già sold out la mostra immersiva che eplora il capolavoro di Leonardo.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.