ULTIM'ORA

Vittima, sognavo di aiutare la gente

Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – ALESSANDRIA, 7 NOV – “Se domani non dovessi più
tornare, racconta a tutti del mio amore esagerato per questa
divisa. Racconta a tutti che ero riuscito a diventare ciò che
sognavo da bambino”. Parlava così Marco Triches, uno dei tre
vigili del fuoco morti nell’esplosione di una cascina a
Quargnento nella notte tra lunedì e martedì. “Fare il vigile del
fuoco vuol dire aiutare la gente e io sognavo di fare questo”,
dice un in video registrato quando era alla Scuola di Formazione
Operativa. Parole “da brividi” quelle del pompiere morto nell’
Alessandrino, come rimarcano su Instragram i vigili del fuoco
rendendo nota l’intervista. “No, io non mi sento un eroe – diceva -. Mi sento una persona che spera di avere l’opportunità
di salvare della gente. Se domani non dovessi più tornare
racconta a tutti del mio amore esagerato per questa divisa”,
dice ancora nel video Triches. “Racconta di quanto ero felice di
avere fratelli al posto di semplici colleghi. Racconta a tutti
che ero e sarò per sempre… un vigile del fuoco”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.