EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Vittima, sognavo di aiutare la gente

Vittima, sognavo di aiutare la gente
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ALESSANDRIA, 7 NOV - "Se domani non dovessi più tornare, racconta a tutti del mio amore esagerato per questa divisa. Racconta a tutti che ero riuscito a diventare ciò che sognavo da bambino". Parlava così Marco Triches, uno dei tre vigili del fuoco morti nell'esplosione di una cascina a Quargnento nella notte tra lunedì e martedì. "Fare il vigile del fuoco vuol dire aiutare la gente e io sognavo di fare questo", dice un in video registrato quando era alla Scuola di Formazione Operativa. Parole "da brividi" quelle del pompiere morto nell' Alessandrino, come rimarcano su Instragram i vigili del fuoco rendendo nota l'intervista. "No, io non mi sento un eroe - diceva -. Mi sento una persona che spera di avere l'opportunità di salvare della gente. Se domani non dovessi più tornare racconta a tutti del mio amore esagerato per questa divisa", dice ancora nel video Triches. "Racconta di quanto ero felice di avere fratelli al posto di semplici colleghi. Racconta a tutti che ero e sarò per sempre... un vigile del fuoco".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Arabia Saudita: oltre 1.300 morti durante il pellegrinaggio Hajj alla Mecca

Russia: attacchi armati in Daghestan, nove persone uccise, sette sono agenti delle forze dell'ordine

La notte di mezza estate: origine, adattamento cristiano e celebrazioni in tutto il mondo