ULTIM'ORA

Fabbrica bombe Sardegna: mobilitazione

Fabbrica bombe Sardegna: mobilitazione
Sindacati, nessuna soluzione per 130 lavoratori rimasti a casa
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – CAGLIARI, 2 NOV – Si va verso la mobilitazione per i
lavoratori della fabbrica di bombe della Rwm (Gruppo
Rheinmetall) di Domusnovas nel Sulcis. 130 Lavoratori sono a
casa senza lavoro e senza prospettiva, dopo la sospensione delle
licenze di esportazioni di armi verso l’Arabia Saudita e gli
Emirati Arabi. Le segreterie di Filctem-Cgil e Femca-Cisl
sollecitano l’apertura di un tavolo con l’assessorato del Lavoro
per affrontare “sia il futuro del sito produttivo sia per
trovare strumenti finalizzati a sostenere il lavoro di quei
lavoratori già espulsi. Riteniamo che l’attesa sia finita. E’
tempo di risposte concrete, in assenza delle quali metteremo in
atto la mobilitazione”. “E’ trascorso un tempo abbastanza
ragionevole dall’incontro istituzionale in assessorato
dell’Industria alla presenza anche dell’assessora del Lavoro del
18 settembre scorso, relativo al futuro dello stabilimento Rwm
Italia – spiegano Cgil e Cisl – Gli annunci, le promesse e le
rassicurazioni del giorno, non hanno avuto alcun seguito.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.