ULTIM'ORA

Concorso università, 6 indagati a Torino

Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – TORINO, 30 OTT – Un concorso truccato per la scelta
del professore associato di Chirurgia estetica, ricostruttiva e
plastica all’Università degli studi di Torino. È il caso per il
quale la procura di Torino ha iscritto nel registro degli
indagati sei persone accusate, a vario titolo, di turbata
libertà del procedimento di scelta, atti persecutori e
corruzione aggravata in concorso. Tra gli indagati compaiono i nomi di Stefano Bruschi,
primario all’Ospedale San Lazzaro di Torino, professore
ordinario e direttore della scuola di specialità; Giovanni
Bocchiotti, suo predecessore e ora direttore sanitario di un
centro diagnostico del capoluogo, e della figlia di
quest’ultimo, Alessandra Maria Bocchiotti, risultata poi
vincitrice del concorso nell’aprile scorso. L’inchiesta,
condotta dalla polizia giudiziaria (aliquota Polizia di Stato) e
coordinata dal sostituto procuratore Roberto Sparagna, è chiusa
e negli scorsi giorni sono stati notificati gli avvisi di
chiusura dell’indagine.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.