ULTIM'ORA

Truffa ad Anas e 'mazzette', 10 denunce

Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – TRIESTE, 29 OTT – Avrebbero “gonfiato” la
rendicontazione di attività a favore della stazione appaltante,
l’Anas, truffandola per oltre 500 mila euro. E a fronte degli
indebiti guadagni, l’amministratore di una srl triestina
appaltatrice avrebbe pagato “mazzette” al direttore operativo
della partecipata pubblica e a un altro dirigente dell’ente, per
un controvalore di 65 mila euro. E’ quanto è emerso dalle
indagini condotte dal Nucleo di Polizia economico-finanziaria
della Gdf del Comando provinciale di Trieste e coordinate dalla
locale Procura, che hanno portato a dieci denunce: per truffa
aggravata, falso ideologico in atto pubblico e corruzione per
atti contrari ai doveri d’ufficio. Tre le aziende coinvolte, la
srl e due sub appaltatrici, che sono state segnalate per
responsabilità amministrativa degli Enti. Su provvedimento del Gip del Tribunale di Trieste è stato
eseguito un sequestro preventivo per equivalente di 640 mila
euro nella disponibilità degli indagati, frutto degli illeciti
dal 2014 al 2017.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.