ULTIM'ORA

Gasperini, scudetto? Una cosa mediatica

Gasperini, scudetto? Una cosa mediatica
'Il Napoli? Gli esami non finiscono, è un mattone non decisivo'
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – BERGAMO, 29 OTT – “Abbiamo i piedi ben piantati per
terra nonostante tutti i complimenti: quando ci parlano di
scudetto è una cosa mediatica, che non ci riguarda”. Gian Piero
Gasperini si appresta a difendere il terzo posto dall’assalto
del Napoli negando che si tratti di una partita determinante:
“L’attuale terzo posto è uno dei vantaggi con cui affrontiamo
questa gara, perché significa che abbiamo carte da giocare e
abbiamo acquisito credibilità – spiega il tecnico dell’Atalanta
-. Gli esami non finiscono mai e l’avversario di turno, secondo
me il più forte della serie A con Juventus e Inter, è di quelli
più duri. Direi il classico mattone: essendo alla decima
giornata non può comunque essere decisivo”. Gasperini non pone
limiti alla sua squadra: “20 punti dopo 9 giornate fanno parlare
qualcuno di scudetto, ma ha ragione il presidente Percassi
quando parla di obiettivi per gradi. E la salvezza è sempre
stato storicamente il primo per l’Atalanta. Realisticamente
quello successivo è restare tra i primi 6-7 posti”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.