EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Sul Tevere barriera 'acchiappaplastica'

Sul Tevere barriera 'acchiappaplastica'
Test di due mesi, materiale diventerà panchine per Fiumicino
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - FIUMICINO (ROMA), 24 OTT - Una barriera sul Tevere, nel territorio di Fiumicino, per raccogliere i rifiuti di plastica, inviarli al riciclo e dargli un nuova vita, come panchine e spartitraffico da donare al Comune. E' l'iniziativa sperimentale presentata oggi dal presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, che su un battello ha effettuato un sopralluogo lungo il fiume. Attivata dal 18 ottobre, ha già raccolto circa 4 metri cubi di spazzatura, e durerà due mesi. L'acchiappaplastica è composto di tubi di polietilene che intercettano i rifiuti galleggianti, accumulandoli in un'area specifica dalla quale vengono poi raccolti con una barchetta. Il sistema si basa sulla diversa galleggiabilità dei materiali, per cui i detriti naturali (come legno o canne) possono proseguire verso il mare, lasciando invece imprigionati quelli di derivazione umana. Il sistema è già stato sperimentato sul Po, dopo gli esiti di una ricerca che ha rilevato che l'80% dei rifiuti che arrivano al mare provengono da 10 fiumi, tutti extraeuropei.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Corte Aja: l'occupazione israeliana nei territori palestinesi è illegale

Siccità e desertificazione: la Sicilia deve fare i conti con il cambiamento climatico

Russia: 16 anni di carcere per spionaggio al giornalista statunitense del Wsj Evan Gershkovich