ULTIM'ORA

F1: Gp Messico, aria di riscatto Ferrari

F1: Gp Messico, aria di riscatto Ferrari
I rettilinei e velocità di punta lanciano Rosse per pole e gara
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – ROMA, 24 OTT – Dopo aver sprecato due pole position
in Russia e Giappone, dove ha vinto sempre la Mercedes partendo
da dietro, la Ferrari va all’assalto del Gp del Messico, su un
circuito nel quale la potenza della Rossa può fare la
differenza, sia per i lunghi rettilinei, sia per l’altitudine,
che spinge più sulle velocità di punta. Tra Sebastian Vettel e
Charles Leclerc si inserisce Lewis Hamilton che, nonostante lo
scarso feeling con il tracciato messicano, all’autodromo
Hermanos Rodirguez ha festeggiato la conquista del titolo negli
ultimi due mondiali e anche questa volta potrebbe prendersi in
netto anticipo il sesto titolo. Il pilota inglese della Merceces
vincendo potrebbe festeggiare già domenica sera, a patto che il
suo compagno di squadra Bottas arrivi quinto o peggio. Da
seguire con attenzione anche la gara di Max Verstappen della Red
Bull, che a Città del Messico ha vinto nel 2017 e nel 2018.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.