ULTIM'ORA

Bimbo morto: maestra, sono disperata

Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – MILANO, 24 OTT – “Sono disperata e ogni volta che
entrerò in quella scuola penserò a lui”. Sono le parole di una
delle due insegnanti della prima elementare della scuola Pirelli
di Milano, dove il 18 ottobre un bambino di 6 anni è caduto
nella tromba delle scale, per poi morire cinque giorni dopo.
Parole che la donna, che da quel giorno non è più tornata in
classe, ha affidato al suo avvocato Michele Sarno. “L’insegnante
è già stata sentita, ma come persona informata sui fatti – ha
detto il legale – a oggi non abbiamo ricevuto comunicazione
della sua iscrizione nel registro degli indagati”. “La mia
assistita – ha aggiunto – per la sua qualifica di insegnante di
sostegno non può essere ritenuta responsabile di omessa
vigilanza”. “Mando il mio abbraccio e le condoglianze più sentite alla
famiglia, per la perdita del piccolo” ha detto la maestra.
L’insegnante dal giorno della caduta del bimbo non è più tornata
in classe, “ha preso alcuni giorni di licenza per superare
l’accaduto”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.