EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Rapinati cantanti Ricciardi e Granatino

Rapinati cantanti Ricciardi e Granatino
In auto bloccati nel traffico nel Napoletano, 'erano ragazzini'
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) NAPOLI, 22 OTT - "Erano due ragazzini, si vedeva che era la prima volta che facevano una cosa del genere, mi hanno fatto quasi tenerezza". Così il cantautore napoletano Franco Ricciardi racconta la rapina subita da lui e dal suo giovane collega Ivan Granatino venerdì sera (e di cui è stata data notizia oggi) sull'Asse mediano, nel Napoletano. Ricciardi e Granatino erano bloccati nel traffico, quando sono stati affiancati da uno scooter con a bordo due ragazzi con una pistola in pugno che hanno intimato ai due artisti di consegnare i loro averi. "Ho dato loro duecento euro - racconta Riccciardi - mentre a Ivan hanno prese delle catenine che aveva al collo. Erano due ragazzini, tremavano, avevano paura di quello che stavano facendo, si vedeva. Avrei voluto scendere dall'auto per abbracciarli".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Bangladesh: studenti non fermano la protesta, il governo estende il coprifuoco

Trump tesse le lodi di Putin, Xi e Orbán, sull'attentato: "Ho preso un proiettile per la democrazia"

Alta tensione tra Israele e Houthi: morti e feriti a Hodeida, abbattuto un missile dallo Yemen