ULTIM'ORA

Wikileaks: Assange, processo per l'estradizione a febbraio

Wikileaks: Assange, processo per l'estradizione a febbraio
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Il fondatore di Wikileaks, Julian Assange, dovrà affrontare un procedimento per un'eventuale estradizione negli Stati Uniti a febbraio, dopo che la giudice distrettuale della Westminster Magistrates' Court di Londra ha respinto la richiesta di rinvio avanzata dalla difesa.

Dozzine di manifestanti si sono radunati fuori dal Tribunale per sostenere Assange, sul cui capo pendono 18 capi d'imputazione negli Stati Uniti, tra cui la violazione della legge sullo spionaggio.

Il verdetto di primo grado della giustizia britannica sulla richiesta di estradizione negli States sarà stabilito a conclusione di cinque udienze.

Assange è tuttora detenuto nel carcere di massima sicurezza di Belmarsh a Londra, noostante abbia scontato l'unica condanna subita nel Regno Unito.

Per Amnesty International, se Julian Assange fosse estradato o sottoposto a qualsiasi altro trasferimento negli Stati Uniti, ci sarebbe una palese violazione dei diritti umani.

Tomorrow at 9 am: Julian Assange is due to appear at Westminster Magistrates Court for a hearing in his extradition case. There will be a protest outside the court. #DontExtraditeAssange

Publiée par Wikileaks sur Dimanche 20 octobre 2019
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.