Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Squinzi: Acerbi, non alzava mai la voce

Squinzi: Acerbi, non alzava mai la voce
'Mi è stato vicino, non potevo mancare al suo funerale'
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – MILANO, 7 OTT – “Dovevo esserci perché il dottore è
una persona di valore riconosciuta anche all’estero. Un grande
uomo, ho pianto quando ho appreso la notizia, è il minimo essere
qua per ricordare la sua persona. Mi è stato vicino, ho cercato
di stargli vicino anche io per quello che è stato possibile, non
potevo mancare. Mi impressionava l’umiltà che aveva e la
chiarezza con la quale diceva le cose. Non ha mai alzato la
voce, quelle poche parole che diceva erano ben chiare”. È il
ricordo del difensore della Lazio, Francesco Acerbi, all’arrivo
al Duomo di Milano per i funerali dell’ex patron del Sassuolo,
Giorgio Squinzi. “Non voleva che io andassi alla Lazio – aggiunge Acerbi che ha avuto un permesso dal ct Mancini per
raggiungere il ritiro della Nazionale a Coverciano – ma come un
padre che lascia andare il suo figlio, mi ha fatto partire”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.